Dott.ssa Alessia Daminato

Psicologa Psicoterapeuta, Analista Transazionale, Terapeuta EMDR

 

Le persone sono come le vetrate colorate: brillano e scintillano quando fuori c’è il sole, ma al calare delle tenebre viene rivelata la loro vera bellezza solo se è accesa una luce all’interno”

Fernando Pessoa 


Di cosa mi occupo:

  • Psicoterapia per adulti
  • Colloqui psicologico-clinici con i genitori e consulenza alla genitorialità
  • Psicoterapia breve per bambini e adolescenti
  • Gruppi di sostegno rivolti ai genitori
  • Promozione della salute e del benessere attraverso percorsi formativi per genitori, educatori, insegnanti e operatori socio-sanitari

Ambiti di intervento e disturbi trattati per adulti:

  • disturbi d'ansia (ansia generalizzata, attacchi di panico, fobie, ossessioni, compulsioni, ipocondria)
  • disturbo post-traumatico da stress
  • disturbi dell'umore (depressione, disturbo maniaco-depressivo, distimia, disturbo bipolare)
  • disturbi di personalità
  • disturbi del sonno (insonnia e altri problemi del sonno – disturbo da incubi, da terrore nel sonno e altre parasonnie)
  • disturbi psicologici collegati a condizioni mediche generali
  • disturbi psicosomatici
  • gestione nei momenti di crisi (separazioni, licenziamenti, lutti, problemi sul lavoro)
  • difficoltà nella sfera relazionale (con il partner, con i colleghi, con i famigliari e/o amici)
  • interpretazione dei sogni
  • crescita personale (potenziamento delle risorse, training di assertività, autostima, problem solving)

Ambiti di intervento e disturbi trattati nell’ambito dell’età evolutiva:

  • disturbi d’ansia e dell’umore (ansia generalizzata, ansia da separazione, disturbo depressivo, fobia sociale, fobia scolastica, fobia specifica, mutismo selettivo, disturbo di panico, disturbo da disregolazione dirompente dell’umore)
  • disturbi del comportamento e della condotta (disturbo oppositivo-provocatorio, disturbo esplosivo-intermittente, disturbo della condotta)
  • Gestione delle emozioni dei bambini e degli adolescenti (rabbia, ansia, senso di colpa, tristezza, vergogna ecc…)
  • Gestione dei comportamenti impulsivi dei bambini e degli adolescenti

Altri sintomi legati a stati ansiosi in età evolutiva: 

  • disturbi dell’addormentamento e da risvegli notturni               
  • disturbi del controllo sfinterico (enuresi, encopresi)             
  • problemi alimentari                                     
  • evitamento di attività esterne ed interpersonali (scuola, feste, dormire fuori, estranei)                                            
  • eccessive necessità di rassicurazioni (situazioni nuove, andare a letto, scuola, temporali, situazioni brutte possibili)                   
  • inattenzione o calo scolastico

Come considero la terapia:

Intendo la psicoterapia come uno spazio d’incontro tra due persone che stanno in relazione in maniera paritaria e cooperativa: ognuna con le proprie competenze.

Talvolta capita che le persone chiedono aiuto allo psicologo e vi si affidano completamente, chiedendo al professionista una “soluzione magica” ai loro problemi: e purtroppo una formula magica non c’è. Io parto dall’idea che non sono io che risolvo le difficoltà delle persone: quello che faccio è aiutare le persone a trovare la loro “via d’uscita”: una via che va bene a loro, da percorrere con il loro modo e con il loro tempo.

Questo aiuta a recuperare un senso di autoefficacia e alimenta l’autostima.

La psicoterapia è un’esperienza di apprendimento cognitivo-emozionale, in cui la persona può imparare a raccontarsi in modo diverso, usando un linguaggio amorevole, calmo e gioioso verso di sé, può reinventarsi scoprendo nuovi spazi di libertà che prima non erano pensati o anche semplicemente accogliersi così com’è, in quanto va già bene solo perché c’è. ​

 

Analisi Transazionale 

Il modello che utilizzo nel mio lavoro è quello dell’Analisi Transazionale, ossia l’osservazione e l’analisi del modo di stare in relazione delle persone.

La psicoterapia all’interno di questo modello viene vista come un’esperienza di apprendimento emotivo e cognitivo di nuovi modi di creare relazioni.

Legami “ben riusciti”, ossia relazioni in cui ci si sente vicini all’altro e contemporaneamente liberi e responsabili di se stessi, sono per la persona una risorsa per affrontare in modo nuovo e diverso la vita di tutti i giorni.

L’idea di fondo è che buone esperienze relazionali portino, per mezzo di flussi positivi anziché di circoli negativi, a sperimentare nuove strade, ad acquisire nuovi apprendimenti e nuovi modi di pensarsi e percepirsi.

La psicoterapia è un’esperienza relazionale nuova per la persona: è un’occasione di creare un legame sano e diverso, antitetico rispetto a quelli che ha vissuto in passato.

E’ la relazione di fiducia che si crea ad essere curativa, che porta la persona a sperimentare un “porto sicuro” da cui partire per esplorare nuovi modi di fare più adattativi, per prendere nuove decisioni e cambiare l’andamento della propria vita.

E’ una relazione bilanciata in termini di potere, responsabilità e autonomia: questo deriva dagli assunti di base dell’Analisi Transazionale in cui “ognuno va bene così com’è” e in cui ognuno ha la facoltà di pensare e di decidere per la propria vita.


 L'importanza dei legami

 

 

creare sito web Sito web creato con Mysito.Info